Vai al contenuto

Dal Chiapas a Quintana Roo

1 marzo 2006

 

 

Ciao amici,

in definitiva la fuga da San Cristobal de Las Casas forse e’ stata un po’ troppo frettolosa. Sarei potuto rimanere un giorno in piu’? Forse si, non fosse altro che avrei voluto comprare qualcuna delle piu’ belle e spiritose t-shirt che mi sia mai capitato di vedere…

Partenza alla 6.30 del mattino. Destinazione Aqua Azul (cascate) e Palenque (sito archeologico).

Palenque e’ un posto bellissimo. I resti di una citta’ immersa nella giungla, con solo il 5% delle rovine (su un totale di 1.350 edifici) portate alla luce, tutto il resto rimane ingoiato dalla vegetazione. Da non perdere.

Cosi’ come il Chiapas in generale. Una natura bellissima, a tratti imbarazzante.

Cosi’ come la poverta’ della maggioranza dei suoi abitanti. Il Chiapas e’ lo stato piu’ ricco del Messico (che e’ una repubblica federale, per chi lo ignorasse). Uranio, petrolio, foreste. Insomma di tutto, eppure c’e’ una miseria dilagante.

Questa sera evito di fare considerazioni politiche…

 

Dopo Palenque sono finito a Villahermosa e da li – in volo – a Merida, la citta’ bianca.

Di Merida pero’ ho visto solo l’aeroporto e l’albergo (molto bello, devo dire… parlo dell’ hotel, ovviamente!).

Mentre il taxi mi portava in albergo mi sono fatto il conto dei giorni che mi rimanevano. Ero stanchissimo. Avevo girato come una trottola. Preso non so piu’ quanti voli interni. Visto di tutto. Ero a pezzi.

Ho deciso in quel taxi di fare l’ultimo tour de force il giorno successivo. Rinunciare a vedere Merida, visitare in un solo giorno Uxmal e Chichen Itza e la sera spostarmi a Tulum.

Detto fatto.

Uxmal e’ un posto fantastico. L’architettura di questo centro e’ davvero spettacolare e poi ovunque e’ popolato da… iguane! Ce n’e’ di tutte le forme e colori. Una totale "iguanitudine" del posto…

Chichen Izta e’ il posto piu’ famoso del Messico. Anche a voi sara’ capitato di vederlo almento una volta. Ricordate lo spot della Fanta, in cui una lattina rotolava giu’ dalle scale di una piramide Maya? Beh, quella e’ la piramide di Chichen Itza.

Un sito enorme. Bellissimo. Ti lascia senza fiato.

In verita’ e’ il piu’ grande solo perche’ e’ quello dove sono state portate alla luce la maggior parte degli edifici. La carenza di fondi infatti non permette di fare lo stesso con gli altri siti. Non mi dilungo oltre, dovete andarci per comprendere. Tutto qui.

Uscendo da li’ (mentre scrivo, in questo stesso momento, fuori dalla vetrina di questo internet point si e’ posata a terra una specie di farfalla notturna che e’ grande quanto un chiuahua!!!!!!!!!!) il taxi che avevo preso per l’intera giornata mi ha portato in due ore a Tulum.

Tulum e’ l’ultimo sito che devo visitare. Per chi non lo conoscesse consiglio di cercare su google.

Adesso mi godo qualche giorno di mare, in questa splendida costa caraibica e mi dedico a cio’ che preferisco: non fare una mazza!!!!!!!

Oggi sono sceso in spiaggia, con questa sabbia cosi’ fotogenica che sembra bianca ma vi assicuro che non lo e’. Ho camminato senza meta per qualche kilometro. Ieri sono stato ospite di un hotel che ha le cabañas, una sorta di palafitte con tetto di paglia: una bellezza. In cielo volano un sacco di uccelli ceh non so se siano tucani o cormorani… Urge un ripasso di scienze… : )

Non c’e’ energia elettrica, pochi alberghi qui ce l’hanno. La sera a lume di candela, con il frastuono dell’oceano come sottofondo.

Ho dormito benissimo.

Poi ho deciso di cambiare albergo. Ho fatto un giro e accanto ho trovato un posto piu’ grande (sempre sulla falsa riga del primo) e ho avuto una suite (si, la chiamano cosi’…) ad un prezzo migliore.

Ieri, appena arrivato, sono finito in un piccolo ristorante sulla spiaggia e li’ ho conosciuto Luciano, cuoco di Molfetta in trasferta.

Il mondo e’ decisamente piccolo e mi stupisco sempre di quanto mi basti poco (cioe’ incontrare un altro italiano del sud) per sentirmi a casa…

Mi ha accolto con grande calore, mi ha preparato un piatto di spaghetti all’arrabbiata che mi sono sembrati buonissimi. Insomma un bel tipo.

 

Il nuovo albergo dove sono capitato e’ gestito da due donne. Ho contrattato con la prima la stanza. Stasera ho fatto due chiacchere con la seconda.

Credo che abbia tra i 45 ed i 50 anni. Molto intelligente, colta, mi ha fatto vibrare.

Bel viso, begli occhi, e’ argentina ed e’ sexy…

Mah…

 

Da Tulum e’ tutto per oggi. Statemi bene.

 

Alessandro

 

Annunci

From → messico, viaggi

10 commenti
  1. sì, credo proprio che il Messico mi piacerebbe! lo sai che alcuni dei miei amici sono lì in questo periodo? ci sarebbe anche un torneo da quelle parti … basterebbe trovare il tempo! divertiti

  2. ..e il cuoco com’è? Magari potrei venire anche io a fare un giro ed eventualmente a stabilirmici…cosi poi verresti a trovarmi…
    Scherzo… invidio questo tuo viaggio come ti ho già fatto capire.. in una maniera spaventosa…
    e poi forse non scherzo molto…
    bacioni dalla gelida Bologna
    Gio

  3. …che invidiaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!

  4. Già detto: i cormorani non volano, nuotano. La farfalla che sembra un ciuaua la vorrei davvero vedere una volta nella vita.
    E il cuoco? C’ho un debole per i cuochi…
    Mamma che invidia…sempre di più!
    Smack

  5. vibrazioni mexicane di manifattura argentine?!
    grande alessandro!
    buona continuazione.
    a presto.

  6. bello viaggiare con te……

    …. vorrei essere su quella spiaggia……..
    un abbraccio

  7. appena tornato da Bolzano, puff,pant,stancK, un saluto

  8. un saluto. a presto

  9. Ho letto per caso un tuo commento dove scrivevi ” saluti dal Messico” … queste tre parole hanno fatto crescere in me all’istante una incredibile voglia di ritornare in quei posti magici , quelle spiagge meravigliose… il loro ricordo mi inebria di una malinconica nostalgia e di desiderio di essere lì subito ora e rivivere a pieno tutto ciò che accuratamente descrivi . Se solo potessi prenderei il primo volo senza neppure passare da casa a fare le valige…….. uff…W mexico.

    Ciao divertiti anche per me tu che puoi……. ^_^

  10. ciao carissimo! sì, il toro è egocentrico…ma vabbè è un periodo del cazzo…poi vengo dopo un tre in filosofia, e devo dire che non è stata proprio una bella giornata. Devo leggermi il tuo blg. un bacio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: