Skip to content

Ridere con l'anima

9 novembre 2007

L’altra sera sono andato al concerto di Stefano Bollani, in trio con Jesper Bodilsen al basso e Morten Lund alla batteria.

Avevo già avuto occasione 3 o 4 anni fa di assistere ad un concerto di questo straordinario pianista, a Noto, d’estate, ma – per quanto bella fosse stata la serata – nulla di paragonabile allo spettacolo a cui ho assistito qualche giorno fa.

Stefano Bollani è un uomo estremamente spiritoso, un mancato cabarettista penso…, che condisce le pause fra un brano a l’altro con scenette e battute deliziose.

Ma la cosa che mi ha stupito di più è stata l’intesa che ha mostrato avere con gli altri componenti del gruppo.

Innanzitutto devo confessare di aver raramente ascoltato una sezione ritmica di questa intensità e talento (ed io di concerti jazz ne ho visti davvero tanti…).

Questi due ragazzi hanno dimostrato di possedere una capacità di fraseggio ed un’energia incredibile, due talenti davvero stratosferici.

Ma la cosa che mi ha davvero sorpreso è stata l’assolutà modalità “italiana” con cui stavano al gioco di Bollani, la capacità di assecondarlo nelle sue scenette buffe ed improvvisate… altro che danesi freddi e distaccati… sembravano napoletani!!!

Il concerto quindi è stato un mix perfetto di divertimento per le battute ed esaltazione per la qualità stratosferica della musica.

Bollani è un pianista di rara bravura, un talento davvero unico: padronanza tecnica assoluta unita ad una cultura musicale sconfinata ed ad un’innata voglia e capacità di sorprendere e spiazzare l’ascoltatore.

Sia nelle ballad lente, suonate sfiorando appena i tasti (assecondato dall’estrema delicatezza degli altri due), che nei brani veloci con momenti pirotecnici, dove ha mixato di tutto (pensate che nell’ultimo bis ha iniziato ironicamente con Purple Haze dei Deep Purple per continuare scimmiottando sfottente Amami di Julio Iglesias per poi iniziare con il tema del brano che aveva scelto…).

Un consiglio? Se Bollani passa dalla vostra città non perdetelo, sarà un dolce massaggio alla vostra anima.

: )

Annunci
2 commenti
  1. me lo segno!

  2. Shatsu dell’anima…eh…ne avrei bisogno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: