Skip to content

da www.appuntisulnulla.com

1 agosto 2012

Mi piace molto questo blog,

riposto come è mia abitudine una cosa che mi ha fatto molto sorridere, ma ne troverete tante altre lì.

Lex

Innanzitutto voleva capire perchè si chiamasse Stiv. “Hai preso il nome di nonno Stivale”, gli ripeteva sua madre. Si era iscritto in giurisprudenza e tirava a campare con i latinismi. Ogni 2-3 minuti gliene intappava uno in ogni frase. Gli piaceva rimbrottare suo padre, correggerlo, erudirlo; voleva fargli capire che vendersi un rene per poterlo iscrivere all’università era stata la scelta giusta: “vox polipi vox gay dicevano i latini papà”.

Suo padre, puntualmente dopo ognuna di queste osservazioni gli somministrava tre manate che costringevano Stiv sotto osservazione.

Vivere con un solo rene, si sa, non è una bella cosa e lo stesso Stiv lo capiva:”il tuo status quo ante era migliore, è ictus loculi che ora stai peggio”.

Suo padre lo fissò: “Stiv, avvicina qui un secondino, come direbbero i latini”.

Stiv si avvicinò credendo che il padre volesse mostrargli la sua gratitudine, ed invece gli lasciò correre un Castiglione-Mariotti 2cm sotto il battesimo, ad interrompergli il monociglio.

Avevano sempre avuto un rapporto confittuale, ma tutto sommato Stiv voleva bene al padre, capiva che quei metodi bucolici di educazione un giorno gli sarebbero serviti. Ma quel pomeriggio in auto, per le campagne di Scordia, mentre il babbo guidava, il giovine Stiv rimase folgorato nel vedere un bove, e poi un altro bove e quindi un terzo bove che si abbeveravano: “papà guarda!!! tre animali quae collo dorsovae domantur!!!”. Gli sganascioni fuorono forti, continui e rumorosissimi. Alcuni astanti credevano che fosse la festa del paese, tanto era intenso il frastuono. Frattanto un colpo di torrone sopraggiunse da tergo, Stiv con un filo di voce si rivolse al padre: “ad maiolica”.

Tratto dal romanzo: “Mi chico latino” (Geri Halliwell)

Annunci
2 commenti
  1. erika permalink

    Esilarante, davvero, peccato che l’abbia scritto la Geri (quella delle Spice vero?)

  2. e’ un pezzo bellissmo.
    vado biblioteco o fetrinello e torno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: