Skip to content

Spending review

16 novembre 2012

Ultimamente mi sorprendo a raccogliere meno di quanto semino. Di sicuro c’è qualcosa di sbagliato nel mio modo di fare, dovrei fare più attenzione a dove incanalare le mie energie, vista l’età e in considerazione dei miei legittimi desideri. Sono sempre stato vigile e presente ai desideri (e anche ai non-desideri) che mi circondano ma mi rendo conto che spesso finisco per disperdermi, in attesa di uno scatto qualitativo ed energetico che d’altronde non arriva mai.

Troppo semplice così, troppo comodo, non sono un tipo da parcheggio. Credo che manchi l’antico rinchiudermi nelle mie stanze a leggere, scrivere, riflettere e coltivare un’arte che considero sublime.

Il silenzio dell’assenza.

Annunci
3 commenti
  1. carla permalink

    Ci sono semi che impiegano più tempo a germogliare.
    Continua nella semina, il raccolto è assicurato.
    ciao
    carla

  2. È vero Carla, ma ci sono semi eternamente indecisi in che cosa germogliare… 🙂

  3. Agnieszka permalink

    Più o meno come vulcani semi spenti,non buttano fuori altro che fumo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: