Skip to content

Il post del 26 dicembre del 2005 – tra le cose più belle che abbia letto in rete

1 gennaio 2014

da http://www.ragazzadellago.splinder.com

«Non esiste una verità, che riguarda i rapporti umani, rintracciabile in un racconto, in un libro, in un film… o in un blog.
La vita di tutti noi è troppo complicata, troppo unica e speciale per essere riassunta, capita, rappresentata in uno scritto.

Alla fine, si deve avere il massimo rispetto per le cose che abbiamo vissuto, per chi ci ha fatto del male, per chi ci ha aiutati, per i dolori che ci hanno trafitto il cuore, per gli sbagli che abbiamo commesso, per le scelte che abbiamo fatto, per le persone che abbiamo fatto entrare nella nostra esistenza (quelle che ci sono, e quelle che sono andate via).
Siamo la somma di tutto questo.
Nel bene e nel male, è la nostra storia.

I momenti negativi non solo ci rendono più forti, ma ci rendono migliori.
Ci fanno “vedere” cose che difficilmente capiremmo se non fossimo passati attraverso quei dolori che devastano l’anima.
I rimpianti sono inutili, e spesso ci impediscono di vivere bene questo cammino, già troppo tortuoso in sé, che è la vita.
Il nostro passato è parte di noi, e certamente dobbiamo avere la massima consapevolezza di quello che siamo stati, per capire chi siamo oggi, ma non è giusto vivere il presente con lo sguardo rivolto indietro.
Si va avanti, si deve andare avanti, cercando di capire ciò che è stato, senza rimanerne, però, incatenati.

Serve un po’ di compassione, per noi stessi e per gli altri. Dobbiamo cercare di perdonare gli altri, imparando, prima, a fare pace con noi stessi.
E smetterla di combattere.

Vivere, per tutti, non è mai semplice: dovremmo cercare davvero di trarre il meglio da ogni evento, da ogni persona.
La vita ci pensa già da sola ad infliggerci delusioni e dolori, cerchiamo di non contribuire a farci del male anche noi, con la nostra volontà.
Dovremmo imparare ad apprezzare (sempre) quello che siamo riusciti a costruire, quello che abbiamo, essere fieri di quello che abbiamo fatto, cercando di non vivere proiettati in ciò che è stato, o avrebbe potuto essere. Cercando di essere sereni con noi stessi.
A volte, chiudiamo le porte del cuore, per masochismo, per punirci.
A volte, ci facciamo sopraffare dall’orgoglio, dalla paura, dal cinismo.

A volte, non abbiamo abbastanza coraggio, e smettiamo di comunicare, mettendo il silenzio tra noi e gli altri.

A volte, ci lamentiamo perché non veniamo capiti, anche se poi anche noi, spesso, ci rifiutiamo di capire gli altri.

Non siamo tutti uguali.
Dobbiamo smettere di giudicare gli altri, se non vogliamo essere giudicati.
Comprensione reciproca: ne dovremmo tutti essere dotati un po’ di più.

Viviamo troppo nella rabbia, e mentre maceriamo il nostro cuore nei tormenti, mentre crediamo che non c’è amore per noi, non vediamo che ne siamo, invece, spesso circondati e sopraffatti.
Non vediamo mai chi ci ama veramente fino a quando non lo perdiamo, o quando, comunque, è troppo tardi. La rabbia ci trasforma proprio nelle persone da cui cerchiamo di fuggire; non vorremmo essere come loro, ma lo diventiamo.
Scegliamo volontariamente solitudini e malinconie, quando, forse, la serenità è molto più vicina di quanto pensiamo: basterebbe avere il coraggio di allungare una mano. Basterebbe avere il coraggio di fidarsi degli altri, basterebbe voler bene un po’ di più, esternando i propri sentimenti.
Chiudersi in se stessi, alla fine, allontana gli altri, e allontana da noi l’occasione di essere amati.

Tutti noi abbiamo dentro qualcosa di bello… basta avere la pazienza e il coraggio di scoprirlo.»

 

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: