Skip to content

37 anni fa uccidevano Peppino Impastato

9 maggio 2015

peppinoimpastato

Un siciliano con la S maiuscola, come Fava, Chinnici, Falcone e – purtroppo – tanti altri. Autentici giganti rispetto a quelle merde vili dei mafiosi e di chi con loro ha contribuito ad affossare questo paese.

Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.”

Altro che black-block, i rivoluzionari veri cambiano il mondo con le proprie idee e senza alzare mai un dito in un gesto di violenza. Basta leggere la citazione che ho riportato sopra per rendersi conto di quanto fosse avanti e di quanto sia ancor di più attuale oggi. E noi invece ci facciamo prendere per il culo dall’imbonitore di turno che parla parla e non conclude nulla. Qualcuno di noi è stato grande, grande davvero. Non dovremmo mai dimenticarcene.

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: