Skip to content

The astonishing unespected

23 giugno 2017

Quando una platea solitamente urlante viene ridotta al più assoluto e religioso silenzio significa che sta avvenendo qualcosa di speciale. È quanto successo in questo caso, la base musicale devo dire insolitamente mediocre (ma forse scelta ad arte per far risaltare tutto il resto) di una delle canzoni più belle – ma anche più ascoltata in tutte le salse -del repertorio jazz accompagna una voce ed un’interpretazione da brivido.

Non lasciatevi ingannare, pare che lei abbia costruito tutto ad arte e abbia fatto la gatta morta con timidezza e lacrime a comando dopo, basta guardare altre esibizioni per capirlo, ma ciò non toglie nulla al notevole valore di questa esibizione, almeno per me.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: